Dalla Bei 15 milioni a Irbm per la ricerca verso l’alto malattie infettive e rare

Ascolta la versione tono dell'articolo

2' di lettura

La Banca europea in gli investimenti (Bei) ha deciso di mantenere con risorse pari a 15 milioni di euro Irbm in opporsi le malattie rare, infettive, oncologiche e neurologiche. Irbm è la società fondata nel 2009 a Pomezia, oinante nel settore della biotecnologia molecolare, della conoscenza biomedicale e della chimica organica e che ha collaborato con lo Jenner Institute dell’Università di Oxford in la eucaristia a punto del vaccino Covid prodotto da Astrazeneca.

Il sponsorizzazione della Bei è supportato dallo strumento finanziario in le Malattie Infettive (Infectious Diseases Finance Facility) nell’ambito del programma InnovFin – EU finance for innovators, sostenuto dal programma di ricerca e innovazione dell’Unione europea Horizon 2020

Loading…

Related Stories

spot_img

Discover

Elezioni comunali a Genova, sette in corsa per la...

Elezioni comunali a Genova, sette in corsa per la poltrona di sindaco. I candidati consiglieri per ogni fila

Taggia, il ventiquattrore del disinnesco della bomba. In corso...

Sgombero della zona rossa in mezzo a Arma, Riva e Sanremo. Centri di accoglienza in scuole, impianti sportivi e mercato di valle Armea

scontro Russia-Ucraina, la denuncia: bombe al fosforo su Azovstal....

Helsinki insiste per entrare nella Nato, il no saraceno. Martedì decide la Svezia. Stoltenberg: «Troveremo una linea comune». Le forze armate di Kiev respingono 12 attacchi russi nel Donbass. Ue verso il linea delle stime di crescita. L’intelligence Gb: «L’offensiva russa ha perso impeto»

Eurovision 2022: il televoto premia l’Ucraina, vince la Kalush...

Eurovision 2022: il televoto premia l’Ucraina, vince la Kalush Orchestra. Italia sesta

La grande sparizione da Taggia, evacuate 10mila persone per...

Domenica 15 maggio nell’Imperiese la rimozione del residuato bellico. Zona rossa dalle 9, treni fermi. voluminoso attenzione fra gli artificieri arrivati in Liguria da Cuneo: “Può prorompere, è funzionale”

Omicidio di Alice Scagni, la sofferenza dei genitori: “Perdonaci...

La madre e il padre ringraziano in una lettera chi è stato loro vicino e chiedono scusa alla figlia uccisa il primo maggio dal confratello

Popular Categories

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui