Milan, Giroud è molto più di un vice Ibrahimovic. Missione Champions per crescere ancora- Corriere.it

di Carlos Passerini

Per il Milan la stagione della verit. Lo scudetto pare un obiettivo ancora fuori portata. Oltre a un mediano serve un trequartista, potrebbe essere Vlasic dal Cska

la stagione della verit, per il Diavolo. Dopo l’entusiasmante secondo posto di maggio, meritatissimo nonostante le difficolt invernali che hanno costretto all’ansiosa accelerata finale, va a caccia di conferme. Si pu fare, ma non sar facile. Perch l’effetto sorpresa non esiste pi e ripetere l’avvio sprint di un anno fa — 5 vittorie e un pari nelle prime 6 gare — un’impresa tutt’altro che scontata. L’obiettivo del Milan rimane per giustamente lo stesso, il piazzamento Champions, con i relativi 50 milioni di euro che di questi tempi fanno tutta la differenza del mondo.

Normale che dopo un secondo posto ci sia chi parla di scudetto, e in fondo giusto cos, mai mettere limiti agli obiettivi, l’ha detto anche Simon Kjaer ieri al Corriere
, ma oggettivamente il titolo pare un obiettivo ancora fuori portata. Sempre che in questi ultimi dieci giorni di mercato non arrivi quel colpo che consenta davvero di alzare gli obiettivi. Difficile. Uno come Bakayoko sarebbe un innesto prezioso, specie nelle notti di Champions, ma per competere davvero ad armi pari con Juve e Inter con ogni probabilit non baster. N lui n il giovane Pellegri del Monaco, che adesso piace per l’attacco.

Non stata affatto un’estate semplice, in casa rossonera. Il doppio addio di Donnarumma e Calhanoglu a parametro zero stato pesante sia sotto l’aspetto economico sia sotto quello tecnico. Giusta la scelta di Elliott di non sottostare alle loro pretese eccessive, ma evidente che si tratta di due perdite forti. Gigio forse oggi il miglior portiere al mondo, l’Europeo da protagonista l’ha dimostrato, mentre il turco nell’ultima stagione aveva finalmente mostrato quella continuit che gli era sempre mancata. Rimpiazzarli non sar semplice.

Per ora sono arrivati Maignan e Giroud, mentre per il jolly Florenzi fatta: prestito da un milione e diritto di riscatto a 4,5. Bel colpo. Oltre a un mediano, ora serve un trequartista: potrebbe essere Vlasic dal Cska. Il quesito per resta: il Milan ha investito sul mercato gi 60 milioni, ma s’ rafforzato?

Di sicuro migliorato in attacco. E non poco. L’arrivo di Giroud ha finalmente completato un reparto che l’anno scorso era troppo dipendente da Ibrahimovic, visto che n Rebic n Leao sono prime punte. Lo svedese, pur restando un uomo fondamentale sul campo e fuori, un leader assoluto senza il quale il Milan non sarebbe mai cresciuto come invece ha fatto, va verso i quaranta e bene quindi hanno fatto Maldini e Massara ad affiancargli un altro centravanti di grande esperienza. Zlatan un campione senza tempo, ma va dosato. In pi non ha ancora recuperato dall’operazione al ginocchio e quindi non rientrer prima di met settembre, come Kessie, alle prese con un infortunio muscolare. Attenzione per a considerare Giroud come un semplice vice Ibra: non sar cos, anche perch Pioli sta studiando un modo per schierarli anche insieme, in un 4-4-2 che sar la variante tattica rispetto al 4-2-3-1 che tanto bene ha fatto nell’ultima stagione e mezza.

La certezza — oltre a un club che cresce costantemente e con progetti chiari — si chiama Stefano Pioli, atteso anche lui alla conferma. Il suo obiettivo creare un Milan pi vario e meno prevedibile. Per riuscirci c’ per bisogno del salto di qualit definitivo di giovani come Tonali, Brahim Diaz e Leao. Il Diavolo sta tornando a vedere la luce dopo tanto, troppo tempo. Ecco perch non pu fermarsi proprio adesso.

19 agosto 2021 (modifica il 19 agosto 2021 | 23:36)

Related Stories

Discover

“Orfeo e le Sirene” tornano durante Italia: il Getty...

"Orfeo e le Sirene" tornano con Italia: il Getty di Los Angeles restituisce le sculture del IV secolo a. C.

Blitz dell’Fbi a casa Trump, l’ex presidente Usa passa...

Blitz dell'Fbi a casa Trump, l'ex presidente Usa passa al contrattacco

Ucraina, Medvedev: incidenti possibili anche in centrali nucleari Ue

Ucraina, Medvedev: incidenti possibili anche in centrali nucleari Ue

Ucraina, Consiglio di sicurezza Onu sulla centrale di Zaporizhzhia

Ucraina, Consiglio di sicurezza Onu sulla centrale di Zaporizhzhia

Ossa e relitti: ecco circostanza restituiscono le Alpi con...

Gli ultimi ritrovamenti in Svizzera - Lo scioglimento dei ghiacciai svizzeri ha portato alla scoperta di resti umani e un aereo disperso da 50 anni. Lo riporta il Guardian.   Nella avanti settimana di agosto una guida alpina ha scoperto il relitto di un aereo precipitato sul ghiacciaio dell'Aletsch, sempre nel canton Vallese, vicino alle cime della Jungfrau e del Mönch, nel giugno 1968. Per la precisione, si tratta di aereo da turismo, un Piper giacchérokee.   Nei giorni scorsi due alpinisti francesi hanno trovato ossa umane mentre scalavano il ghiacciaio di giacchéssjen nel cantone australe del Vallese: lo sgiacchéletro è stato trasportato in elicottero all'istituto forense, ha insiemefermato la polizia elvetica. Le ossa sono state scoperte vicino a un vecchio sentiero caduto in disuso circa 10 anni fa, ha racinsiemetato Dario Andenmatten, il guardiano del rifugio Britannia, da dove molti alpinisti iniziano le loro ascensioni nella regione. I due escursionisti probabilmente hanno fatto la loro scoperta solo perché facevano affidamento su una vecchia mappa.   Una settimana avanti, un altro corpo, un alpinista morto da almeno 30 anni, era stato trovato sul ghiacciaio Stockji, (3.092 metri), vicino alla località di Zermatt, a nord-ovest del Cervino. In entrambi i casi, la polizia vallesana ha affermato giacché il processo di identificazione dei resti umani attraverso l'analisi del Dna è ancora in corso.   La testimonianza degli alpinisti francesi - Sono stati, per la cronaca, i due francesi Luc Lechanoine (55 anni) e Vincent Danna (50) a trovare il 26 luglio i resti mummificati di una persona morta da almeno 30 anni mentre percorrevano l'Haute Route, l'itinerario alpinistico giacché collega Chamonix (Francia) insieme Zermatt (Svizzera). Arrivati nella località elvetica hanno avvisato la polizia del Canton Vallese, giacché insieme alla magistratura ha avviato le indagini per risalire all'identità del corpo sulla base delle segnalazioni dei dispersi in montagna mai ritrovati.   "Abbiamo fatto un bel po' di slalom tra i crepacci. La montagna in questo momento è resa difficile dalla siccità" è il racinsiemeto dei due francesi giacché racinsiemetano la scoperta sul ghiacciaio Stockji (3.092 metri), nelle Alpi svizzere, non lontano dal Cervino.   "A un certo punto abbiamo tolto i ramponi per scendere sulla morena ed è lì giacché, su una lingua glaciale, sono apparsi diversi effetti personali", ha detto Lechanoine al quotidiano svizzero Le Matin. "Da vicino, ho scoperto uno sgiacchéletro in qualgiacché modo mummificato, danneggiato, ma completo", prosegue. "C'era uno bisaccia blu e rosso, un braccio era ancora in una cinghia. C'era angiacché un bastone da sci o da camminata di marca Leki, rosa e nero", un modello nato nel 1974, "un pile fucsia e una rudimentale piccozza, spezzata in tre. Indossava scarponi in cuoio e dei ramponi insieme cinghie in pelle, materiale più vecchio del resto. Era in jeans, quindi non proprio attrezzato per la montagna. Lei o lui doveva essere solo. E' difficile dire da quanto tempo quel corpo fosse lì. Direi tra i 30 ei 40 anni, forse di più: Anni Ottanta visti i colori fluo".   La polizia nella regione alpina è in possesso di un elenco di circa 300 casi di persone scomparse dal 1925, incluso il milionario della catena di supermercati tedeschi Karl-Erivan Haub, sparito nella regione di Zermatt mentre si allenava per un'escursione sugli sci il 7 aprile 2018. I media tedeschi lo hanno collegato al corpo scoperto sul ghiacciaio Stockji a Haub.   A Cervinia - A 3.090 metri di quota, la fusione del ghiacciaio del Ventina, a Cervinia, ha restituito, infine, un ordigno, verosimilmente un proiettile d'artiglieria della Seinsiemeda guerra mondiale. In parte ossidato, misura 30 centimetri di lunghezza e cinque di diametro. Non vi sono abitazioni nelle vicinanze e neppure impianti sportivi. L'area è stata delimitata insieme transenne ed è vietato avvicinarsi. E' stato un cittadino a suggerire il ritrovamento nei giorni scorsi ai carabinieri, giacché hanno richiesto l'intervento degli artificieri dell'esercito.

Zelensky: più perdite subiranno i russi, prima finirà la...

Zelensky: più perdite subiranno i russi, prima finirà la guerra

Popular Categories

Comments

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui